Polemica Israele-Usa: dopo critiche di Londra, Washington si dice sorpresa per critiche

Polemica Israele-Usa: dopo critiche di Londra, Washington si dice sorpresa per critiche
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Le critiche di Londra alla posizione Usa sulle colonie israeliane allarga la polemica. Eppure Londra ha votato risoluzione all'Onu

PUBBLICITÀ

Stupore per i distinguo e la posizione di Londra a proposito delle affermazioni di John Kerry su Israele. Perché la britannica Theresa May ha preso le distanze
dall’amministrazione Obama. La premier ha definito come “non appropriato”
l’attacco del segretario di Stato Usa John Kerry al governo di Benjamin Netanyahu, in particolare sulle colonie ebraiche.

Alcuni però, definiscono la reazione del primo ministro del Regno Unito come una risposta alle rivelazioni sul ruolo chiave del suo Paese nel far passare la recente risoluzione Onu di condanna degli insediamenti in Cisgiordania e Gerusalemme est.

La May ha bacchettato Kerry per aver allargato la polemica alla composizione di estrema destra dell’esecutivo israeliano. Gli analisti ritengono però che la linea scelta dalla May sia tesa a costruire una sintonia con la nuova amministrazione della Casa Bianca guidata dal presidente eletto Donald Trump, che ha invece espresso il suo sostegno a Netanyahu.

Anche il premier israeliano aveva sferrato un durissimo attacco a Washington dopo le critiche di John Kerry.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Operatore polacco morto nell'attacco al convoglio di Wck: è crisi diplomatica tra Israele e Polonia

Sci a Courchevel: allenatori italiani accusati dai francesi di non pagare le tasse

La Lituania vuole risposte per il cittadino morto in carcere in Bielorussia