Siria: disaccordo fra Onu, russi e ribelli anti-Assad su entità della tregua

Siria: disaccordo fra Onu, russi e ribelli anti-Assad su entità della tregua
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Mosca propone tre ore di tregua quotidiane nelle operazioni attorno e sulla città-martire di Aleppo in Siria.

PUBBLICITÀ

Mosca propone tre ore di tregua quotidiane nelle operazioni attorno e sulla città-martire di Aleppo in Siria. A partire da questo giovedì e questo per permettere l’ingresso di convogli di aiuti alla popolazione civile.

Secondo Mosca sono già sette i corridoi umanitari, ma l’Onu e i membri del consiglio di sicurezza avevano chiesto un cessate-il-fuoco di 48 ore, ma la risoluzione era stata bloccata proprio dalla Russia. L’unica cosa che il Cremlino è disposto a concedere, per bocca del ministro della difesa Sergey Rudskoi, sono ispezioni della consegna degli aiuti in città attraverso la cosiddetta Castello Road, e questo in piena collaborazione con Nazioni Unite e americani

Un muro contro muro che non porta da nessuna parte. L’Onu chiede tempo almeno per ricostruire il sistema idrico della città dove ancora vivono moltissimi civili. La Russia non vuole permettere agli insorti di riorganizzarsi durante i momenti di tregua e i ribelli anti-Assad, ritengono tre ore di tregua “ridicole”, perché, afferma un loro portavoce, “quelle ore serviranno ai russi per bombardare da qualche altra parte”.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Russia, respinto l'appello di un uomo arrestato per l'attentato alla Crocus city hall di Mosca

Guerra in Ucraina, Mosca dichiara agente straniero un giornalista della Bbc

Russia: uccisi due terroristi che organizzavano attacchi