Sud Sudan: si riaccende il conflitto tra forze del governo e ribelli, centinaia i morti

Sud Sudan: si riaccende il conflitto tra forze del governo e ribelli, centinaia i morti
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il numero è imprecisato ma i morti sarebbero centinaia.

PUBBLICITÀ

Il numero è imprecisato ma i morti sarebbero centinaia.Tutti rimasti uccisi negli ultimi giorni a Giuba, la capitale del Sud Sudan, negli scontri tra le truppe del governo a sostegno del presidente Salva Kiir e i ribelli fedeli al vicepresidente Riek Machar.
In Sud Sudan è di nuovo guerra. La gente cerca rifugio nelle case e nei campi per sfollati accanto alla base delle forze dell’Onu.

Dallo scorso agosto il conflitto taceva: il presidente Kiir e l’ex capo dei ribelli Machar firmarono allora un accordo di pace per dare vita a un governo di transizione di unità con lo scopo di mettere fine alla guerra civile che si protraeva da due anni e che ha sempre avuto alla base l’insanabile rivalità tra il presidente Kiir e il suo vice Machar.

E’ dallo scorso venerdì che si combatte intorno al palazzo presidenziale: gli scontri sono ripresi durante la vigilia della cerimonia per festeggiare i primi cinque anni di indipendenza del Paese: era il 9 luglio del 201, infatti, quando il Sud Sudan ottenne l’autonomia dal Sudan.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Investimenti in Africa: subito 4 miliardi di euro dalla Germania. Ma la Cina sembra irraggiungibile

Stato di emergenza in Zimbabwe per un'epidemia di colera

Kipchoge, oltre ai record c'è di più: "Voglio far correre il mondo per renderlo un posto migliore"