Norvegia: il killer Breivik vince la causa contro lo Stato

Norvegia: il killer Breivik vince la causa contro lo Stato
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La giustizia norvegese riconosce che Anders Behring Breivik, autore della strage di Utoya, è stato vittima di violazioni dei diritti umani

PUBBLICITÀ

La giustizia norvegese riconosce che Anders Behring Breivik, autore della strage di Utoya, è stato vittima di violazioni dei diritti umani in prigione.

Breivik aveva intentato una causa contro lo Stato, giudicando disumane le condizioni della sua detenzione.

Il Tribunale di Oslo gli ha dato ragione, sentenziando che è stato violato l’articolo 3 della Convenzione europea dei diritti umani per il prolungato isolamento del detenuto e la mancata attenzione alla sua salute mentale.

La Corte non ha invece riconosciuto la violazione dell’articolo 8 della Convenzione, quanto al rispetto della vita privata e familiare del condannato.

Lo Stato dovrà pagare le spese legali di Breivik per circa 36mila euro.

L’estremista di destra, ora 37enne, aveva ucciso 77 persone nel 2011.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Terminata l'udienza del killer norvegese, niente libertà vigilata

Norvegia: l'estremista di destra Anders Breivik protesta per le condizioni di detenzione

Strage di Utoya: un memoriale è stato inaugurato nel quarto anniversario