EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

L'Isil conferma: Jihadi John ucciso a novembre da un drone

L'Isil conferma: Jihadi John ucciso a novembre da un drone
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L’Isil conferma la morte di Jihadi John, annunciata lo scorso novembre dalle forze armate statunitensi. Il boia del gruppo jihadista era apparso in

PUBBLICITÀ

L’Isil conferma la morte di Jihadi John, annunciata lo scorso novembre dalle forze armate statunitensi.

Il boia del gruppo jihadista era apparso in diversi video girati tra il 2014 e il 2015, nei quali era filmata la decapitazione degli ostaggi catturati dal Califfato.

Il necrologio di Mohammed Emwazi, questo il suo vero nome, è comparso nell’ultimo numero di Dabiq, la rivista a cui l’Isil affida la propria propaganda.

E si precisa che il militante, nato in Kuwait e cresciuto a Londra, è stato ucciso nella città siriana di Raqqah durante l’attacco di un drone: la stessa versione diffusa a suo tempo da britannici e statunitensi.

Pur non avendo un significativo ruolo militare, Jihadi John era tra i militanti dell’Isil più ricercati dai servizi di Washington e Londra, per aver ucciso giornalisti come James Foley e Steven Sotloff.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Siria: liberati 270 prigionieri dell'Isil

Addio a Bobby Charlton. La leggenda del Manchester United si è spento a 86 anni

Regno Unito, preso il presunto terrorista evaso dal carcere a Londra