Marocco: arrestato complice degli attentatori di Parigi

Marocco: arrestato complice degli attentatori di Parigi
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Le autorità del Marocco hanno arrestato un presunto complice dei responsabili degli attentati di novembre a Parigi. L’arresto è avvenuto il 15

PUBBLICITÀ

Le autorità del Marocco hanno arrestato un presunto complice dei responsabili degli attentati di novembre a Parigi.

L’arresto è avvenuto il 15 gennaio a Mohammedia, vicino a Casablanca, ma è stato annunciato solo tre giorni dopo.

L’uomo, di nazionalità belga e di origini marocchine, è stato addestrato in Siria dal Fronte al-Nusra prima di unirsi all’Isil.

Il ministero dell’interno di Rabat ha comunicato le sue iniziali (J.A.) e ha affermato che era direttamente legato agli attentatori che si sono fatti esplodere durante il raid della polizia francese a Saint-Denis.

Era stato proprio il Marocco a fornire al governo di Parigi informazioni utili per arrivare al covo.

Il super-ricercato rimane Salah Abdeslam, che, dopo aver partecipato agli attentati di Parigi, ha raggiunto il Belgio e ha poi fatto perdere le sue tracce.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Molenbeek, a Bruxelles il filo che conduce agli attacchi di Parigi

Giochi olimpici di Parigi, svelate le medaglie: in ognuna incastonato un pezzo della Tour Eiffel

Terrorismo, estradato in Francia Salah Abdeslam, uno degli stragisti di Parigi di novembre 2015