ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Parte Africanews, nuovo canale di Euronews

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Parte Africanews, nuovo canale di Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Africanews, tv-sorella di euronews, comincia il proprio percorso. Il primo passo è il lancio del sito internet. Canale 24 ore su 24, inizialmente in inglese e in francese, trasmette notizie realizzate da una redazione di giornalisti, corrispondenti e tecnici di 15 diverse nazionalità a Pointe Noire, nella Repubblica del Congo.

“Qui a Pointe Noire siamo all’opera già da alcuni mesi – spiega Nathalie Wakam – io, giornalista francofona, e i miei colleghi stamattina abbiamo individuato e poi gerarchizzato i temi che sono stati sviluppati per il nostro sito africanews.com. Con le nostre fonti, i nostri corrispondenti, copriamo l’Africa. L’obiettivo non è fare maggiore informazione dall’Africa Occidentale o centrale perché c‘è una vicinanza linguistica, ma copriamo anche il Maghreb, l’Africa australe… Uno dei vantaggi di una redazione come quella di Africanews è la presenza di giornalisti provenienti da tutto il continente”.

“Sono completamente d’accordo – aggiunge Robert K’Odingo – sarà un’esperienza fantastica, venire in redazione e cercare di dare al nostro pubblico notizie su tutto il continente. Credo che cancelleremo gli stereotipi e i cliché sull’Africa. Una delle cose più belle che stiamo vivendo in questo posto è la presenza di culture diverse grazie ai nostri colleghi giornalisti e questo sarà tra i maggiori avvenimenti mai accaduti nel panorama mediatico africano”.

Sophie Desjardin, euronews:
“Buongiorno Mame Campbell Toure, tu sei il direttore della redazione di Africanews, a Pointe Noire, per tutti voi è un giorno importante, puoi dirci qual è la ragion d’essere di Africanews, perché è stata creata?”

Mame Campbell Toure:
“Permettimi di dedicare questa giornata speciale e storica per l’Africa, il 4 gennaio 2016, a tutti coloro che hanno sognato un medium panafricano non soltanto imparziale, ma multilingue e voi lo avete sognato, noi lo realizziamo per voi, accompagnateci.
Africanews è stata creata per rispondere a una domanda di informazione imparziale, noi cercheremo di raggiungere questo obiettivo. Inoltre Africanews è pensata per la nuova Africa che intraprende, costruisce, che ha successo, e quindi vogliamo rivolgerci a un pubblico panafricano, ma nelle lingue africane più utilizzate. Oggi cominciamo con l’inglese e il francese e in futuro continueremo con il kiswali, il portoghese, l’arabo, il lingala e altre lingue africane”.

euronews:
“In che modo vi distinguerete dagli altri media esistenti? Quale sarà il marchio di fabbrica di Africanews e come pensate di raggiungere gli obiettivi che hai indicato prima?”

Mame Campbell Toure:
“Per quanto riguarda gli obiettivi editoriali, pensiamo che la diversità di vedute, di voci, opinioni permetterà di ottenere una certa credibilità. La nostra carta vincente si chiama “story hunters”. Si tratta di un’applicazione e di un programma esclusivo di africanews che permetterà ai nostri ascoltatori, telespettatori e internauti di partecipare alla costruzione di questa informazione credibile. Non daremo la caccia allo scoop, al sensazionalismo, agli scandali. Al contrario, realizzeremo notizie verificate e verificabili, credibili. Per finire, il nostro credo è l’informazione”.