ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le richieste di asilo raddoppiano nell'Ue. Solo cinque paesi, tra cui l'Italia, si dividono le domande di protezione

Lettura in corso:

Le richieste di asilo raddoppiano nell'Ue. Solo cinque paesi, tra cui l'Italia, si dividono le domande di protezione

Le richieste di asilo raddoppiano nell'Ue. Solo cinque paesi, tra cui l'Italia, si dividono le domande di protezione
Dimensioni di testo Aa Aa

I numeri lo confermano. Quest’anno le richieste di asilo nell’Unione europea sono quasi raddoppiate rispetto all’anno precedente.

Secondo le statistiche di Eurostat, fino a settembre 2015 si sono registrate 413.800 domande di asilo in prima istanza, il 150% in piu’ rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

A presentare richiesta sono stati cittadini prpvenienti da 149 paesi, ma i siriani sono stati i piu’ numerosi con 138.000 domande, cioé quasi 100.000 in piu’ rispetto al 2014, seguono afgani e iracheni.

I rifugiati tuttavia si rivolgono principalmente a cinque paesi. Il piu’ alto numero di richieste di asilo è stato presentato in Germania e Ungheria, seguite da Svezia, Italia e Austria. Questi cinque stati si dividono il 75% delle domande di asilo.

La metà delle richieste di asilo ha ricevuto risposta positiva in prima istanza, soprattutto in Germania, Francia e Italia.

Gli europei hanno concesso maggiore protezione soprattutto ai siriani, seguiti da eritrei, iracheni e afgani.

La Commissione europea ha pero’ deciso di aprire una procedura di infrazione contro l’Ungheria per la sua legge di asilo, perché Budapest non sospende la sentenza in caso di appello, e costringe i rifugiati a lasciare il paese, in violazione delle norme europee.