EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Siria. Ong accusano Russia per vittime civili in raid su mercato ad Arihah

Siria. Ong accusano Russia per vittime civili in raid su mercato ad Arihah
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

In una nuova giornata di bombardamenti in Siria, diversi obiettivi sarebbero stati colpiti dai caccia russi. Secondo informazioni fornite dalle

PUBBLICITÀ

In una nuova giornata di bombardamenti in Siria, diversi obiettivi sarebbero stati colpiti dai caccia russi.

Secondo informazioni fornite dalle organizzazioni non governative locali, in un mercato nella città di Arihah, nella provincia di Idlib, nel Nord-Ovest della Siria, almeno 18 persone sarebbero rimaste uccise nei raid.

Ad affermarlo sono l’Osservatorio Siriano dei Diritti Umani (organizzazione basata nel Regno Unito che mobilita in Siria una diffusa rete di attivisti) e i Comitati di Coordinamento Locale, un gruppo di militanti anti-Assad. Secondo altre fonti locali le vittime sarebbero invece più di 40.

Secondo informazioni non verificabili diffuse dai media locali, nel bombardamento sarebbero state usate bombe a grappolo.

Nessuna conferma di possibili danni collaterali da parte di Mosca. Il Cremlino è stato accusato in un recente rapporto di Human Right Watch di aver colpito infrastrutture civili nel corso degli ultimi due mesi di bombardamenti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Siria, morti e feriti per un attacco aereo russo in un'area controllata dalle milizie ribelli

Siria, attacco russo uccide almeno otto jihadisti

Attacchi israeliani su postazioni Hezbollah in Siria: feriti alcuni tecnici russi