This content is not available in your region

Libano: nove arresti per gli attentati di Beirut

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Libano: nove arresti per gli attentati di Beirut

Le forze di sicurezza libanesi hanno arrestato nove persone, in maggioranza cittadini siriani, sospettate di essere coinvolte nel duplice attentato della scorsa settimana a Beirut che ha ucciso almeno 44 persone.

Secondo il governo libanese, in 48 ore, sono stati arrestati tutti i componenti del commando stragista.

“L’operazione era stata pianificata per colpire l’ospedale Rasoul Al-Aazam – - ha detto il ministro degli Interni, Nouhad Machnouk – ma le misure di sicurezza attorno al complesso hanno spinto i terroristi a cambiare il bersaglio e scegliere una zona trafficata aspettando e colpendo nell’ora di punta”.

I presunti assalitori sono stati arrestati nel campo profughi palestinese di Burj al-Barajneh e in appartamento in un distretto orientale della capitale libanese, il luogo in cui sarebbero state fabbricate le cinture esplosive utilizzate negli attacchi.