ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Come evitare gli sprechi alimentari

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Come evitare gli sprechi alimentari
Dimensioni di testo Aa Aa

Questa settimana, Utalk risponde a Olivier di Bruxelles, che chiede: “Ogni anno, nell’Unione europea si gettano tra i rifiuti 90 milioni di tonnellate di cibo. Come evitare questi sprechi?”

Julie Frère, portavoce dell’associazione belga per la difesa dei consumatori, Test-Achats: “Che cosa posso fare, come consumatore, per limitare gli sprechi, sapendo che questi si verificano anche a monte della catena alimentare?

Quando si va al supermercato, la prima cosa da evitare sono gli acquisti di impulso. Per questo, è meglio non fare la spesa a stomaco vuoto, stilare una lista e cercare di rispettarla.

Quando si compra un prodotto fresco come la carne che si vuole consumare la sera stessa o l’indomani, non serve a niente cercare un prodotto con una data di scadenza più lontana.

Non scartiamo sempre gli ortaggi o i frutti che hanno piccoli difetti o una forma strana: sono buoni da mangiare come gli altri.

E’ sempre meglio scegliere prodotti sfusi o serviti al taglio, in modo tale da poter decidere la quantità esatta che intendiamo consumare.

A casa, dobbiamo organizzare il frigo. Per esempio, la carne e il pesce devono essere riposti nella parte più fredda per essere conservati meglio. Inoltre, si deve applicare il principio del “first in, first out”, cioè consumeremo prima i prodotti rimasti più a lungo in frigo.

Quando cuciniamo in casa e non siamo sicuri di poter mangiare il cibo avanzato il giorno successivo, meglio congelarlo immediatamente.

Ultimo consiglio: non confondere la data di consumo ottimale con la data di scadenza. Ad esempio, i biscotti possono essere consumati anche ben oltre la data di consumo ottimale.

Infine, quando si va al ristorante, non esitare a chiedere di impacchettare il cibo avanzato: un “doggy bag”, come si dice in alcuni Paesi.

Se si organizza una grande cena, meglio informarsi prima sulla possibilità di donare gli avanzi a un’organizzazione di beneficenza”.

Per fare una domanda a Utalk, clicca qui sotto: