A Parigi si riparla dell'Ucraina

A Parigi si riparla dell'Ucraina
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

La crisi ucraina torna in primo piano nell’agenda internazionale. Mentre l’intervento russo in Siria sta catalizzando l’attenzione generale e sta

PUBBLICITÀ

La crisi ucraina torna in primo piano nell’agenda internazionale. Mentre l’intervento russo in Siria sta catalizzando l’attenzione generale e sta forse stabilendo nuovi equilibri, l’Eliseo ospita un vertice con i leader di Kiev, Mosca, Berlino e Parigi per la verifica degli accordi di Minsk.
In programma colloqui bilaterali e un summit a quattro.

“Vladimir Putin – sottolinea l’inviato di euronews Andrei Beketov – è arrivato all’Eliseo per primo, puntuale, per aggiornare François Hollande sulle operazioni in Siria. Promettendo di combattere contro l’Isil, il presidente russo potrebbe sperare di ottenere un accordo più favorevole sull’Ucraina e un alleggerimento delle sanzioni economiche imposte alla Russia per l’annessione della Crimea.”

L’Europa deciderà a dicembre se continuare con le sanzioni e in quale forma.

“In Ucraina, la Russia ha una posizione di forza, in un certo senso – osserva l’analista politico Philippe de Lara -. Quindi, non si vede come l’Ucraina potrebbe recuperare la Crimea, che sia con le armi o con il negoziato. E non si vede come i combattimenti nel Donbass potrebbero cessare, ma questa non è una vittoria.”

In base all’accordo “Minsk II” siglato a febbraio, l’Est dell’Ucraina dovrebbe tenere elezioni amministrative entro la fine dell’anno e restituire al governo di Kiev il controllo della frontiera con la Russia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Attentato a Charlie Hebdo, la commemorazione nove anni dopo

Guerra in Ucraina: si valuta un tribunale speciale per Putin, attacchi a Kharkiv e Zaporizhzhia

Russia: estesa la detenzione della giornalista russo-americana Alsu Kurmasheva