Messico: ucciso un fotoreporter. In 10 anni 80 i giornalisti morti per mano del narcotraffico

Messico: ucciso un fotoreporter. In 10 anni 80 i giornalisti morti per mano del narcotraffico
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Ancora un giornalista ucciso in Messico. Un fotoreporter investigativo è stato trovato morto in un appartamento di Città del Messico. Sul corpo sono

PUBBLICITÀ

Ancora un giornalista ucciso in Messico. Un fotoreporter investigativo è stato trovato morto in un appartamento di Città del Messico. Sul corpo sono state trovate due ferite di arma da fuoco.

Ruben Espinosa era già stato minacciato di morte a Natale. L’ultimo contatto telefonico con la famiglia risale a venerdì. Da quando i cartelli dei narcotrafficanti hanno preso il controllo di vaste zone del Paese, oltre 80 tra giornalisti e tecnici sono stati uccisi in 10 anni e 17 sono scomparsi nel nulla.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Morte Navalny: il mondo ricorda il dissidente, quasi 400 arresti in Russia

Giornalisti uccisi nel mondo nel 2023, su 99 almeno tre quarti morti a Gaza

Russia: resta in carcere il giornalista del Wsj accusato di spionaggio Evan Gershkovich