EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Riga, vertice al ribasso. Le condizioni di Cameron per restare in Europa

Riga, vertice al ribasso. Le condizioni di Cameron per restare in Europa
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

L’avvicinamento tra Unione europea e le sei repubbliche ex sovietiche che fanno parte del partenariato orientale, ma a velocità ridotta. E’ la

PUBBLICITÀ

L’avvicinamento tra Unione europea e le sei repubbliche ex sovietiche che fanno parte del partenariato orientale, ma a velocità ridotta. E’ la conclusione del summit di Riga. Una soluzione al ribasso, ma l’unica possibile in tempi di crisi dei rapporti con Mosca.
Il summit è stata l’occasione per cominciare a sondare il Regno Unito sulla sua intenzione o meno di restare nell’Unione Europea.

“La Gran Bretagna non è soddisfatta – ha dichiarato il premier David Cameron -, non sono soddisfatto all’idea di un’Unione più stretta, non è quella per cui abbiamo aderito. Non sono sicuro che il mercato unico possa essere salvaguardato con una più forte integrazione. E non sono soddisfatto riguardo all’immigrazione e all’interazione tra immigrazione e welfare. E’ possibile risolvere tutto questo? Certamente sì”.

La rinegoziazione dell’appartenenza del Regno Unito all’Unione Europea sarà discussa da Cameron la prossima settimana col presidente della Commissione Juncker prima e con Angela Merkel e François Hollande poi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

J.D. Vance, la scelta di Trump per la vicepresidenza è un problema per l'Europa?

Estonia, la premier Kallas si dimette: guiderà la diplomazia dell'Unione europea

János Bóka: "L'Europa deve avere rapporti diplomatici con la Russia"