Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Bruxelles rafforza le sanzioni antirusse. L'ira di Mosca

Bruxelles rafforza le sanzioni antirusse. L'ira di Mosca
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

L’Unione Europea allunga la lista di individui e aziende russe e ucraine colpite da sanzioni per aver minato l’indipendenza dell’Ucraina. Tra i nomi illustri, il cantante russo Iosif Kobzon e due vice ministri della Difesa russi.

Della lista fanno anche parte due membri della Camera Bassa del Parlamento russo e 14 funzionari e comandanti delle Repubbliche separatiste. Le entità colpite sono otto battaglioni e un movimento pubblico oltre a varie aziende.

La reazione di Mosca non si è fatta attendere.

Secondo il ministro degli esteri russo Lavrov: “L’ampliamento delle sanzioni antirusse appare assurdo alla luce dell’accordo di Minsk al cui
raggiungimento hanno partecipato i leader dei principali Paesi Ue. Mosca si riserva il diritto di rispondere in modo adeguato”, conclude la nota.