EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Repubblica Centroafricana,anti-balaka tratta per la liberazione dei due rapiti

Repubblica Centroafricana,anti-balaka tratta per la liberazione dei due rapiti
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Sequestro compiuto da esterni al movimento. Il portavoce: "siamo contrari, lavoriamo per il rilascio".

PUBBLICITÀ

Caos nella Repubblica Centroafricana. Il sequestro e il rilascio lampo, martedì, di una dipendente dell’Onu lascia aperto il caso dell’altro rapimento, quello di una cooperante francese di 67 anni, Thérèse Claudia Priest, e di un prete centroafricano.

Il sequestro è stato rivendicato da frange combattenti animiste, ma dal quale ha preso le distanze il movimento al quale dovrebbero far riferimento: gli anti-balaka. Tanto da indurre il portavoce Beranger Ludovic Igor Larnak a dire che “biasimiamo gli ex anti-balaka per il rapimento della donna francese. Li condanniamo con fermezza. Oggi noi optiamo per la pace e dobbiamo evitare questi comportamenti.

“I negoziati – ha proseguito – sono in corso, per convincerli a rilasciarla. Il dialogo prosegue e credo che in giornata faranno ciò che devono”.

I due rapiti erano impegnati nelle attività umanitarie dell’Ong cattolica Coordination diocesaine de la santé. Per liberarli, i rapitori avevano chiesto il rilascio del “generale Andilo”, arrestato la scorsa settimana.

Un avvenimento che ha fatto ulteriormente crescere la tensione nella capitale Bangui.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nuova Caledonia: rimpatriati i turisti, sette i morti per gli scontri nell'arcipelago

Macron a Berlino: dopo 24 anni un presidente francese in visita di Stato in Germania

Proteste in Nuova Caledonia, arrivato Macron: la visita del presidente "senza limiti di tempo"