This content is not available in your region

Yemen: attacco suicida a residenza ambasciatore Iran

Access to the comments Commenti
Di Euronews  Agenzie:  Afp Efe
euronews_icons_loading
Yemen: attacco suicida a residenza ambasciatore Iran

Un’autobomba è esplosa davanti alla residenza dell’ambasciatore iraniano a Sanaa, in Yemen.

Il motore della macchina è stato ritrovato a 300 metri dal luogo dell'esplosione

Il diplomatico Hossein Niknam, che ricopre l’incarico da appena qualche giorno, non era in casa al momento dell’esplosione.

Almeno due uomini della sicurezza sono rimasti uccisi nell’attacco suicida. 17 persone, in maggioranza passanti, sono rimaste ferite. Il ministero degli Esteri iraniano assicura che tutto il suo personale nello Yemen è rimasto illeso.

“L’esplosione è stata terribile, ha scosso l’intero quartiere – racconta Mahros Abdulla, un testimone – nella maggior parte delle case le finestre sono in frantumi”.

“Lo scoppio è stata fortissimo, il motore della macchina è stato ritrovato a 300 metri dal luogo dell’esplosione – aggiunge Mohamed Ali, un agente di sicurezza – La nostra agenzia ha deciso di evacuare gli agenti perché ci sono seri danni in tutta la zona”.

Sanaa è da diverse settimane sotto il controllo degli houthi, i ribelli sciiti, che il governo ritiene siano sostenuti da Teheran. In diverse aree del paese si sono intensificati gli scontri tra gli houthi, miliziani di al-Qaeda e le tribù sunnite.