EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Romania: si dimette il ministro degli Esteri, il secondo in una settimana

Romania: si dimette il ministro degli Esteri, il secondo in una settimana
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
PUBBLICITÀ

In Romania si dimette il ministro degli esteri, è il secondo capo della diplomazia a cadere in una settimana. A pagare i numerosi problemi legati al voto dei romeni all’estero è anche Teodor Melescanu. Da Torino a Bruxelles fuori dai consolati e ambasciate della Romania domenica scorsa si sono formate file lunghissime, molti romeni non sono riusciti a raggiungere le urne in tempo utile per il secondo turno delle presidenziali

‘’‘Mi assumo la responsabilità per i problemi nel voto della cosiddetta diaspora, mi scuso per le migliaia di romeni che hanno aspettato a lungo per votare e per quelli che non ci sono riusciti a causa dello scarso numero di seggi”, ha detto Melescanu.

Le proteste dei romeni in fila sono sfociate a Parigi in disordini con le forze dell’ordine. E le polemiche non si arrestano: il voto della diaspora romena è storicamente per il centro-destra, dietro i disagi alle urne qualcuno ha ipotizzato la regia del premier Victor Ponta, sconfitto a sorpresa da Klaus Iohannis.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Romania. Iohannis come voto di protesta contro il sistema politico

Romania, clima impazzito: brusco calo delle temperature, dai 22 ai meno 2 gradi

Romania, la dimora di re Carlo III riapre al pubblico come spazio culturale: al centro l'ambiente