ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Da Monaco a Francoforte, accoglienza calorosa per i rifugiati

In Germania continuano ad affluire profughi che hanno attraversato altri Paesi europei. Dopo i settemila di sabato, sarebbero circa diecimila gli

Lettura in corso:

Da Monaco a Francoforte, accoglienza calorosa per i rifugiati

Dimensioni di testo Aa Aa

In Germania continuano ad affluire profughi che hanno attraversato altri Paesi europei. Dopo i settemila di sabato, sarebbero circa diecimila gli arrivi di questa domenica.

A Monaco, una famiglia si riunisce dopo una lunga separazione.
Ali, 24 anni, riabbraccia i genitori e i fratelli giunti da Kobane, la città curda del nord della Siria diventata il simbolo della resistenza contro l’Isil.

“È una bella sensazione – commenta – rivedere la tua famiglia dopo tutto questo tempo. È passato un anno e mezzo.”

Clima sereno e procedure ordinate anche a Francoforte, dove i rifugiati ricevono il benvenuto delle associazioni e vengono poi trasferiti in treno verso i centri di accoglienza.

Oltre ai volontari, anche semplici cittadini sono stati chiamati a raccolta con appelli sui social media.
Centinaia di persone hanno offerto spontaneamente cibo, bevande e la loro disponibilità ad assistere i migranti all’arrivo alla stazione.

“Il nostro obiettivo – spiega un giovane di Damasco – era stare a Francoforte, ma ora, visto che tutte queste persone gentili ci hanno dato il benvenuto e ci hanno detto di prendere questo treno, ci stiamo organizzando così. Credo che ci portino in un posto qui vicino.”

Per 500 di questi rifugiati, la destinazione è una ex fabbrica di Neu-Isenburg, trasformata in rifugio solo da 24 ore.
Ai nuovi arrivati sarà assicurata un’accoglienza calorosa, in grado – se non di cancellare gli orrori della guerra – di ristabilire la speranza di una vera solidarietà.