Sanità: Estonia, pioniere della prescrizione elettronica

In collaborazione con The European Commission
Sanità: Estonia, pioniere della prescrizione elettronica
Diritti d'autore euronews
Di Claudio Rosmino
Condividi questo articolo
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il paese baltico è stato tra i primi a sperimentare il nuovo sistema che consentirà ai cittadini europei di ritirare i farmaci in tutte le farmacie di uno stato membro

L'Estonia è un pioniere della prescrizione elettronica. Il servizio on-line che consente ai pazienti di ritirare un farmaco in farmacia senza la prescrizione cartacea è un'innovazione a livello nazionale e internazionale. Dopo aver implementato una versione nazionale il Paese baltico ha ampliato le sue ambizioni nel 2013, quando ha lanciato un progetto pilota di servizio sanitario transfrontaliero con l'Italia.

Il progetto non è decollato a causa della mancanza di finanziamenti. Una nuova opportunità si è presentata nel 2017 grazie ai finanziamenti dell'Unione europea. In questo modo Tehik, l'agenzia estone di informazione sulla salute e il benessere, ha potuto lanciare, insieme alla Finlandia, la prima prescrizione elettronica transfrontaliera per gli europei che viaggiano all'estero.

"Abbiamo iniziato a gestire il servizio di prescrizione transfrontaliera con la Finlandia a gennaio 2019 - dice Tõnis Jaagus, responsabile della divisione salute di Tehik -. Come sta andando? Ad oggi, i finlandesi hanno utilizzato il servizio circa 15.000 volte e gli estoni in Finlandia circa 5.000 volte".

La prescrizione elettronica ha benefici diretti per i pazienti in termini di flessibilità del servizio e continuità dell'assistenza sanitaria quando si trovano all'estero. Inoltre la raccolta di dati medici migliora la qualità delle politiche pubbliche nel settore sanitario.

Condividi questo articolo