This content is not available in your region

La fortuna di chi compra sul mercato dei videogiochi hackerati

Di Euronews
euronews_icons_loading
La fortuna di chi compra sul mercato dei videogiochi hackerati
Diritti d'autore  euronews

Si può fare fortuna hackerando un videogioco? È possibile diventare ricchi hackerando videogiochi?

Adrian lo ha fatto. Anche se è meglio conosciuto come "Manfred" il suo pseudonimo di hacker.

Come Manfred, ha trascorso oltre 20 anni a immergersi nella codifica dei videogiochi per sfruttarne le debolezze e vendere il bottino. Si è reso conto per la prima volta di quanto fosse redditizio il mondo degli acquisti nei giochi online quando ha venduto una proprietà virtuale nel gioco Ultima Online del 1997.

L'intuizione

Nel gioco online, le case erano oggetti molto ricercati e Manfred aveva un castello. Pubblicò la vendita dell'oggetto su eBay prevedendo di ricavarne, nella migliore delle ipotesi, poche centinaia di dollari. Invece è stato venduto per 2.000 dollari.

Manfred è rimasto scioccato all'inizio, ma poi ha visto il potenziale per fare molti soldi.

La maggior parte delle persone non vuole macinare soldi nel gioco. Non c'è la volontà di passare otto ore al giorno a estrarre rocce virtuali; preferiscono pagare qualcun altro per farlo.
Adrian
Ex Hacker di videogiochi

Entrando nel codice di un videogioco, Manfred ha potuto manipolare il gioco per ottenere oggetti redditizi con un semplice click. Molti dei metodi di hacking di Manfred consistevano nell'ingannare il gioco inducendolo a fornire agli utenti un numero di oggetti superiore a quello programmato.

Grazie a diversi hacking, aveva tra le 200 e le 300 inserzioni eBay di oggetti online. Le vendite realizzate grazie al suo hacking gli permettevano di pagare le tasse universitarie e tutte le sue spese.

Non ha voluto rivelare esattamente quanto guadagnava, ma di certo non è l'unica persona che si è guadagnata da vivere vendendo oggetti di gioco ad altri giocatori.

La fortuna di molti

Il Venezuela ha uno dei più grandi mercati per la vendita di oggetti di gioco con Runescape Online. Facile da installare su computer anche con hardware datato, Runescape è diventato popolare nei Paesi in via di sviluppo e molti venezuelani hanno iniziato a coltivare oggetti e a venderli per il loro sostentamento. Il game hacking è una pratica che ha conquistato anche le Filippine con Axie Infinity. 

"La valuta del gioco è più stabile delle valute fiat venezuelane", spiega Manfred. "Usano la valuta di Runescape per pagare le bollette o per comprare un tozzo di pane e fare le transazioni quotidiane". 

Ogni settimana in Hacker:HUNTER Next Level analizziamo storie reali di hacker nell'industria del gioco e cerchiamo di capire se l'hacking può essere utilizzato a fin di bene.