EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Vietnam, sempre più difficile l'ok alle adozioni internazionali

Vietnam, sempre più difficile l'ok alle adozioni internazionali
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

La strada delle adozioni internazionali è sempre più lunga. L’entrata in vigore della Convenzione dell’Aja sulla protezione dei minori siglata nel 1993 ha complicato il quadro in alcuni Paesi. Come il Vietnam, dove è entrata in vigore nel 2012. Da quell’anno il numero delle adozioni internazionali è sceso drasticamente. Il Paese preferisce dare la precedenza alle adozioni da parte di coppie locali. Ma il numero dei richiedenti è quasi nullo. Al contrario quello degli orfani vietnamiti supera il milione e mezzo. Le adozioni, inotlre, sono consentite soltanto per i piccoli ospitati nelle strutture pubbliche. Undici in tutto, quattro nella sola Ho Chi Minh City. Nel Paese, però, sono numerosissime le strutture private, dove gli orfani rimangono per anni. Per questi figli di nessuno, l’adozione è vietata dalle norme nazionali.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Adozioni, l'Ungheria è la nuova frontiera

Che cosa la Francia ha imparato dagli attentati del 2015

La transizione energetica al centro della campagna elettorale in Germania