Vandalizzate alcune tombe islamiche nel cimitero di Bari

Comunità islamica: 'La profanazione lede le nostre sensibilità'
Comunità islamica: 'La profanazione lede le nostre sensibilità'
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BARI, 13 APR - Alcune lapidi del campo islamico del cimitero monumentale di Bari sono state danneggiate, in particolare quelle che indicano il nome dei defunti e la data di nascita e morte. L'episodio è avvenuto qualche giorno fa ed è stato denunciato dai parenti dei defunti durante una visita alla necropoli. Il gesto vandalico è stato segnalato alla Cidi, Comunità islamica d'Italia, che a sua volta ha allertato il direttore del cimitero, esprimendo preoccupazione e chiedendo di fare luce sull'episodio e di "procedere con la recinzione dei campi con grate e inferriate non ancora sistemate". Non è la prima volta che i vandali entrano in azione nel cimitero barese danneggiando tombe e loculi. Cidi ricorda attraverso una nota che a novembre erano state danneggiate circa 50 tombe in una decina di giorni. "Questa profanazione lede le nostre sensibilità e ci fa riflettere di quanto irrispettoso vi sia nei confronti di chi vive per il bene comune e in armonia comunitaria e cittadina - commenta il portavoce di Cidi, Alessandro Pagliara -. Auspichiamo un più attento e vigilato controllo del sito cimiteriale, onde evitare ulteriori danni a strutture e coscienze". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

In Russia screditare l'esercito non si può, due anni e mezzo di carcere all'attivista Oleg Orlov

L'inquinamento da plastica degli oceani al centro del vertice del Wto

Russia: 9 anni fa a Mosca l'omicidio di Boris Nemtsov