EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Parco Portofino studia sentiero alternativo dopo morte turista

Per evitare 70 metri sulla roccia a picco dove precipitò 30enne
Per evitare 70 metri sulla roccia a picco dove precipitò 30enne
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - GENOVA, 28 MAR - Dopo la tragedia del 12 marzo, quando un escursionista morì precipitando da un sentiero, il Parco di Portofino sta lavorando all'ipotesi di riaprire un sentiero alternativo al Passo del Bacio, il percorso sul monte, a picco sul mare, tra San Rocco e San Fruttuoso di Camogli, dove perse la vita un 30enne genovese precipitando nel vuoto per decine di metri. L'Ente Parco di Portofino ha accolto la proposta di un esperto escursionista, Valdo Albieri, profondo conoscitore dei sentieri del monte e ricercatore degli antichi toponimi del promontorio ed ha svolto un sopralluogo tecnico che ha avuto esiti positivi. Si tratta di recuperare un sentiero centenario che sale a monte del Passo del Bacio, allungando di circa 20 minuti l'attuale tragitto ma che consentirebbe di non affrontare i circa 70 metri sulla roccia a picco sul mare da percorrere attaccati a una catena. Il tragitto partirebbe pochi metri prima e scenderebbe pochi metri dopo il Passo del Bacio. "Si tratta di un percorso in totale sicurezza, gli antichi pescatori percorrevano per raccogliere la lisca, erba con cui venivano realizzate le corde - spiega Albieri che aggiunge - se non si vuole chiudere il passo del Bacio almeno forniamo un'alternativa a chi arriva lì e non se la sente di proseguire". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza: la Corte internazionale di Giustizia ordina a Israele di fermare l'offensiva a Rafah

Elezioni europee, Procaccini: "Obiettivo per Ecr è fermare l'immigrazione illegale"

Macron a Berlino: dopo 24 anni un presidente francese in visita di Stato in Germania