Napoli-Eintracht: condanna e domiciliari per tifoso napoletano

Due anni e mezzo di reclusione, giudicato con rito direttissimo
Due anni e mezzo di reclusione, giudicato con rito direttissimo
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 18 MAR - Prima condanna per uno dei quattro tifosi napoletani arrestati per gli scontri che si sono verificati mercoledì scorso a Napoli in occasione della gara di Champions League. Si tratta di un 32enne giudicato con rito direttissimo e protagonista del lancio di pietre, in via Medina, a Napoli, contro due bus che trasportavano i tifosi dell'Eintracht. L'uomo è stato condannato a due anni e sei mesi di reclusione. Il giudice ha disposto per lui gli arresti domiciliari. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Moldova, timori per le influenze della Russia su presidenziali e referendum Ue

Haiti, l'allarme del Pam: in corso la peggiore crisi alimentare dal 2010

Le notizie del giorno | 12 aprile - Pomeridiane