Migranti: Baturi (Cei), in tanti sono costretti a fuggire

"Libertà di restare o partire data da possibilità di scegliere"
"Libertà di restare o partire data da possibilità di scegliere"
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CAGLIARI, 07 MAR - "Attendiamo di vedere progetti che aiutino le persone a restare nei Paesi poveri e in guerra. La libertà di restare o di partire è data dalla possibilità di scegliere e bisogna mettere le persone in condizioni di restare, invece tanti si sono sentiti costretti a fuggire". Lo ha detto il segretario generale della Cei e arcivescovo di Cagliari monsignor Giuseppe Baturi, appena rientrato da una visita in Siria, dopo il terremoto, e in Libano. "In Siria una guerra sanguinosa ha provocato una forte emigrazione interna ed esterna - ha aggiunto - credo non sia possibile guardare a queste tragedie senza guardare il punto di partenza". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza: Netanyahu presenta piano post-guerra, colloqui per una possibile tregua a Parigi

Morte di Navalny: sanzioni Usa contro 500 obiettivi in Russia, Biden incontra moglie e figlia

Le notizie del giorno | 23 febbraio - Mattino