Strage Samarate, Nicolò al padre: perché ci hai rovinati?

Ragazzo in aula con una maglietta con il viso di madre e sorella
Ragazzo in aula con una maglietta con il viso di madre e sorella
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - VARESE, 17 FEB - "Vorrei chiedergli perché ha deciso di rovinare la nostra vita. Proverò a parlargli, forse alla prossima occasione". Così Nicolò Maja, parla del padre Alessandro che oggi ha rivisto per la prima volta in aula al tribunale di Busto Arsizio (Varese) da quando, nel maggio scorso, l'uomo ha ucciso nel sonno la moglie, l'altra figlia Silvia e ha gravemente ferito il 24enne, oggi in carrozzina dopo una serie di interventi chirurgici. Stamani il ragazzo si é presentato con una maglietta con le immagini della madre Stefania e della sorella Giulia "perché volevo portarle con me - ha detto Nicolò - mi danno quella spinta...". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La navetta Crew Dragon arriva alla Stazione spaziale internazionale: undici astronauti in orbita

Francia, inondazioni nell'ovest e nel nord: Saintes colpita per la terza volta in sei mesi

Le notizie del giorno | 05 marzo - Pomeridiane