Belgio, migliaia di persone in piazza contro la povertà emergente

proteste all'eroporto di Charleroi
proteste all'eroporto di Charleroi Diritti d'autore NICOLAS MAETERLINCK / BELGA / AFP
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La situazione è esplosiva nel paese, con cittadini sempre più costretti a rivolgersi ai servizi di assistenza

PUBBLICITÀ

Manifestanti in città di tutto il Belgio hanno marciato contro la povertà.

Dal diritto a un alloggio a prezzi accessibili alla richiesta di porre fine alla fame e di accedere a cibo di qualità a basso costo, i cittadini e le organizzazioni vogliono che il governo intervenga. Il numero di famiglie che devono ricorrere agli aiuti alimentari aumenta ogni mese e i manifestanti avvertono che la rabbia potrebbe esplodere nelle strade.

A Namur mille persone hanno chiesto il diritto alla casa e l'abolizione della convivenza forzata a causa del caro affitti. 

"Sono molto preoccupata per il rischio povertà - ha dichiarato Anne-marie Balthasart - partecipante alla marcia di Namur - perché sono sola ora e non ho paura di dirlo. Ho una pensione di 1807 euro al mese che non è una pensione piccolissima ma allo stesso tempo aiuto il mio nipoti e quindi devo accompagnarli a scuola il mercoledì per tornare a casa e ho anche un figlio disabile che torna ancora a casa mia dal venerdì al lunedì mattina... tutto questo solo con la pensione è difficile".

Manifestazioni si sono svolte anche nella regione di Bruxelles. I cittadini e le organizzazioni contro la povertà si sono dati a una parata contro la fame questa ora di pranzo ad Anderlecht. Il loro obiettivo è chiedere l'accesso a cibo di qualità per tutti, mentre molte persone in Belgio beneficiano di aiuti alimentari.

"Le cifre sono allarmanti - ha detto Christine Mahy, segretaria generale del Walloon Anti-Poverty Networke - bisogna fare il punto. La rabbia può essere ancora smorzata ma c'è davvero e oggi ci sono persone della classe media che possono aver avuto una visione preconcetta delle persone in maggiore difficoltà prima e che ora rendersi conto che è attraverso i diritti strutturali che diventiamo più poveri o più stabili a seconda che siano rafforzati o indeboliti".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Proteste degli agricoltori a Bruxelles, trattori e roghi nel Quartiere europeo

Polonia, si ampliano le proteste degli agricoltori: occupata l'autostrada che porta in Germania

Protesta degli agricoltori in Spagna: a Madrid 500 trattori e migliaia di persone in piazza