Judo: Mondiali di Tashkent, ori per Uzbekistan e Brasile

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Screengrab
Screengrab   -   Diritti d'autore  from Euronews video   -  

Mondiali di judo, in corso di svolgimento a Tashkent: la sesta giornata della competizione in terra uzbeka è contrassegnata da due ori assegnati, appannaggio di Uzbekistan e Brasile.

Dopo la straordinaria vittoria, l'idolo locale Davlat Bobonov ha incontrato il pubblico per firmare autografi e scattare foto con la prossima generazione di judoka, accolto dal segretario generale del Comitato Olimpico Nazionale dell'Uzbekistan, Oybek Kasimov,

Il trionfo della quinta giornata è stato bissato anche in quella successiva: difatti, nella categoria uomini -100 kg, nuovo successo per un idolo di casa, TUROBOYEV, che sconfigge in finale per waza-ari il naturalizzato canadese REYES.

Dopo aver volato nei preliminari, sconfiggendo alcuni dei più grandi nomi della categoria ed utilizzando l'altezza per sopperire ad uno stile non impeccabile, l'uzbeko in finale ha affrontato un altro finalista a sorpresa, determinato a diventare il primo campione del mondo maschile assoluto in Canada.

Dopo una sfida epica, l'arena da 11.000 posti era tutta in piedi per incoraggiare ed omaggiare il nuovo eroe nazionale uzbeko.

Bronzo per l'olandese KORREL e l'azero KOTSOIEV.

Consegna le medaglie il presidente della Federazione di Judo dell'Uzbekistan e Vice Presidente del Comitato Olimpico nazionale, Azizjon Kamilov,

"In finale - dice il vincitore - l'intero impianto mi ha sostenuto e mi ha dato molta forza, mi sono sentito molto bene e ho cercato di vincere".

Tra le donne -78kg, invece, su tutte la brasiliana AGUIAR, che sconfigge in finale, con tecnica ko soto gari finalizzata al waza-ari, la cinese Zhenzhao MA.

Per la 31enne carioca, che porta a casa il secondo oro per i propri colori in questa competizione, si tratta del terzo titolo iridato in carriera e della settima medaglia ai Mondiali.

Il tutto si aggiunge alle due medaglie di bronzo olimpiche e la rende una vera leggenda della categoria.

Terza piazza per l'ucraina LYTVYNENKO e la polacca PACUT-KLOCZKO, settima piazza per l'azzurra Giorgia STANGHERLIN.

A consegnare le medaglie è il vicepresidente dell'IJF e presidente dell'Unione Judo dell'Asia, Obaid Al Anzi.

"Era qualcosa che volevo davvero fare - dice la vincitrice - ho pianificato bene in modo che quando sono arrivata qui, sapevo di aver dato tutto e fatto di tutto per essere perfetta".

L'ippon del giorno arriva dalla 18enne YELYZAVETA LYTVYNENKO, che lancia via l'antagonista, campionessa olimpica in carica, con quest'incredibile colpo: minimo sforzo, massima resa.

Lo spettacolo uzbeko no finisce qui: mercoledì, infatti, è in programma la settima ed ultima giornata della manifestazione iridata.