This content is not available in your region

Carabinieri ritrovano due quadri rubati 22 anni fa a Firenze

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Sono finiti a casa d'aste e poi in vendita online
Sono finiti a casa d'aste e poi in vendita online

(ANSA) – GENOVA, 16 GIU – Una coppia di dipinti di forma
ottagonale, raffiguranti “San Giovanni Battista” e “Santa
Caterina”, rubati 22 anni fa dalla Badia di Santa Maria a
Vigesimo in Barberino del Mugello a Firenze insieme ad altri sei
quadri, sono stai recuperati da carabinieri del nucleo per la
tutela del patrimonio culturale (TPC) di Genova e nei prossimi
giorni saranno restituiti all’arcidiocesi di Firenze. Il ritrovamento e conseguente sequestro era avvenuto in una
Casa d’aste di Genova. A metterli in vendita un collezionista
residente a Torino che aveva in buona fede acquistato le opere
da un concittadino antiquario, morto però nel 2009. Le indagini
dei carabinieri del Tpc proseguono per risalire agli autori del
furto “che è stato agevolato dall’assenza nella chiesa di un
sacerdote fisso ed è avvenuto senza scasso” spiega il comandante
del nucleo Antonio Quarta che spera anche di riuscire a
recuperare gli altri sei dipinti. “E’ molto importante che i furti vengano denunciati prima
possibile – aggiunge il comandante del nucleo provinciale
Gianluca Feroce – in modo che i beni non finiscano in vendita
all’estero dove è più difficile recuperarli”. I due quadri, che
erano stati messi in vendita a un valore di qualche migliaio di
euro ciascuno, sono stati riconosciuti dai militari
specializzati grazie ai controlli effettuati confrontando
costantemente i cataloghi delle case d’aste con la “Banca dati
dei beni culturali illecitamente sottratti” gestita dal comando
TPC, la più grande Banca dati di settore esistente al mondo per
quantità di immagini e dati informatizzati. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.