Fidanzati uccisi: no al ricorso, Cassazione chiude vicenda

Ha rigettato richiesta straordinaria. Sarà ergastolo per Ruotolo
Ha rigettato richiesta straordinaria. Sarà ergastolo per Ruotolo
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PORDENONE, 09 GIU - Giosuè Ruotolo, l'ex militare riconosciuto colpevole per l'omicidio dei fidanzati nel palasport di Pordenone nel 2015, dovrà scontare l'ergastolo. La Cassazione ha rigettato oggi il ricorso straordinario che era stato presentato "per errore di fatto" in quanto la condanna sarebbe avvenuta "su indizi smentiti da prove". La Cassazione ha anche condannato il ricorrente al pagamento delle spese legali, pari a 15 mila euro, chiudendo definitivamente la vicenda giudiziaria. Ruotolo era stato condannato in primo grado dal Tribunale di Udine nel novembre 2015, sentenza confermata dalla Corte di Assise di Appello di Trieste, nel 2019, e in Cassazione, lo scorso anno. I fidanzati Teresa Costanza e Trifone Ragone vennero trucidati a colpi di pistola nel parcheggio del palasport Crisafulli di Pordenone la sera del 17 marzo 2015. La svolta nelle indagini avvenne alcuni mesi dopo quando venne trovata l'arma del delitto nel laghetto del parco di San Valentino, dove le telecamere hanno immortalato l'auto di Ruotolo - già coinquilino di Ragone - pochi minuti dopo il delitto. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Harry, 'tu vuò fà l'americano': residenza statunitense per il duca di Sussex

Ucraina, capo della Cia: "Subito aiuti a Kiev, potrebbe perdere la guerra entro la fine dell'anno"

Romania, clima impazzito: brusco calo delle temperature, dai 22 ai meno 2 gradi