This content is not available in your region

Amianto: Premio Eternot torna dal vivo, dieci i vincitori

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Cerimonia in presenza dopo due anni di stop per la pandemia
Cerimonia in presenza dopo due anni di stop per la pandemia

(ANSA) – ALESSANDRIA, 28 APR – Dopo due anni di stop a causa
della pandemia, torna in presenza la consegna del Premio Vivaio
Eternot. La cerimonia in occasione della Giornata Mondiale per
le Vittime del lavoro e dell’Amianto. Dieci i vincitori del
riconoscimento, organizzato dal Comune e destinato a enti,
amministrazioni, cittadini che si siano distinti per l’impegno
nella cura, la ricerca, la diffusione dell’informazione, in
importanti e significative azioni di bonifica, nelle battaglie
sociali e legali legate ai danni causati dall’amianto. Si tratta della ReteScuoleInsieme; della giornalista Silvana
Mossano, ex La Stampa, casalese, prima in Italia a sollevare il
problema; di Emanuele Cavallaro, sindaco di Rubiera (Reggio
Emilia), sede fino al 1992 di uno stabilimento Eternit; dello
scrittore toscano Alberto Prunetti; del fotografo Lorenzo Enrico
Gori. E, poi, ancora il Comitato cittadino Fibronit di Bari;
Antonio Mattreo, ex operaio nelle Officine Grandi Riparazioni FS
di Bologna e delegato sindacale; la giornalista Stefania
Divertito, attuale Capo ufficio stampa Ministero Transizione
ecologica; Mario Corsato, ex sindaco di Cavagnolo (Torino), a
fianco dei lavoratori nelle lotte operaie a difesa della salute
in fabbrica; Calogero Intermaggio, delegato sindacale Fiom Cgil
della EPTA di Casale. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.