EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Ucciso in trappola racket droga Firenze, condanne a 22 anni

Secondo VII sezione penale perché "il fatto non sussiste"
Secondo VII sezione penale perché "il fatto non sussiste"
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - FIRENZE, 16 MAR - Due condannati a 22 anni e uno a 12 anni per l'omicidio del 28enne Aazeddine El Guerymy, marocchino ucciso a coltellate la sera del 22 agosto 2020 a Lastra a Signa, tra le case di Porto di Mezzo, in uno scenario di rivalità nel controllo del mercato della droga nell'hinterland a nord di Firenze. Il delitto, come accertarono i carabinieri, avvenne a seguito di contrasti maturati nell'ambito dello spaccio. La corte di assise di Firenze ha inflitto una pena di 22 anni a Abdellah Miftah, 31 anni, marocchino, difeso dall'avvocato Massimo Parenti, e condanne di 22 e 12 anni rispettivamente per i fratelli marocchini Larbi Eddguooghy, 34enne, e Cherki Eddguooghy, 42enne, difesi dagli avvocati Nicola Muncibì e Michele Passione. Per l'accusa, l'omicidio del 28enne sarebbe stato legato a una lite per motivi di droga, avvenuta la sera prima, il 19 agosto, in un circolo di Lastra a Signa. L'uomo sarebbe stato punito con la morte per aver offeso uno dei due fratelli marocchini, che aveva rifiutato di dargli l'hashish che la vittima si impegnava a pagargli dopo averlo spacciato. Fu organizzata una trappola: la sera del 20 agosto i tre marocchini avrebbero attirato il 28enne in un luogo appartato vicino al fiume Arno con la scusa di un chiarimento ma poi lo avrebbero accoltellato a morte per giustiziarlo. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Olimpiadi: tuffo nella Senna per la ministra dello Sport Oudéa-Castéra

János Bóka: "L'Europa deve avere rapporti diplomatici con la Russia"

Spagna: sette feriti nella festa a Pamplona, nessuno dalle corna dei tori