ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Italia, torna il bipolarismo e affonda il populismo

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Elezioni amministrative Italia
Elezioni amministrative Italia   -   Diritti d'autore  Diritti d'autore Mauro Scrobogna/LaPresse
Dimensioni di testo Aa Aa

Il centro sinistra si prende la sua rivincita a Milano, Bologna e Napoli e torna a sorridere. Il centro destra soffre e paga per le divisioni interne e le scelte di candidati non giusti. Regge in Calabria mentre si va al ballottaggio a Trieste, Torino e a Roma.

La prima reazione, dopo i risultati del primo turno delle amministrative è quella del leader della Lega Matteo Salvini che avverte: "Nessuno usi il voto per abbattere il governo". Poi arriva l'ex premier Giuseppe Conte che parla di un momento della semina per M5S", che di fatto non ha proprio brillato. Chi non ha dubbi è Enrico Letta del Pd: non ha dubbi: "Grande successo per il centrosinistra", "siamo tornati in sintonia con il Paese".

Se sotto la Maddonina Beppe Sala, che si conferma sindaco per la seconda volta, parla di un evento quasi storico per la città che non si ferma, la capitale è in bilico. Fuori la Raggi ora la partita è tra Enrico Michetti e l'ex ministro dem Roberto Gualtieri. Intanto in casa Fratelli d’Italia Giorgia Meloni sostiene che il M5s è scomparso, ora torna il sistema bipolare. Puntando anche lei il dito sul basso dato dell'affluenza. "L'astensionismo è la crisi della democrazia, non della politica".

Milano, Bologna e Napoli alla sinistra

A Milano ma anche a Bologna e a Napoli il centro destra perde. Palazzo Marino non cambia inquilino. Beppe Sala è di nuovo sindaco con un risultato netto già al primo turno, "storico" come lo definisce lo stesso primo cittadino. Un trionfo per l'ex manager Expo. A Bologna come previsto vince nettamente al primo turno Lepore con il 61,8% (sinistra). Anche a Napoli vittoria al primo turno per il centrosinistra, con l’ex rettore Gaetano Manfredi oltre il 60%.

In generale la percentuale dell’affluenza è in netto calo: 54,7%, rispetto al 61,6% delle precedenti consultazioni nel 2016. L’eventuale turno di ballottaggio avrà luogo nei giorni 17 e 18 ottobre. Il dato che si prefigura con forza è il calo delle liste dei Cinque Stelle, la sindaca di Roma Virginia Raggi si attesta intorno al 20% quindi molto sotto i due contendenti del centrodestra, Enrico Michetti (dato al 30,8%) e Roberto Gualtieri (centrosinistra) con il 28,2%. Nella capitale è ballottaggio.

Ballottaggio a Torino, Trieste. La destra in Calabria

 A Torino ballottaggio tra Stefano Lo Russo (centrosinistra) e Paolo Damilano (centrodestra). Alle regionali in Calabria vince il candidato di centrodestra Roberto Occhiuto. Mentre alle elezioni suppletive alla Camera nel collegio di Siena, si è imposto il segretario dem Enrico Letta sul candidato di centrodestra Tommaso Marrocchesi Marzi.