ULTIM'ORA
This content is not available in your region

"Aiutaci a ritrovarti", campagna argentina per ritrovare i bambini scomparsi della dittatura

Di Aida Sanchez Alonso
euronews_icons_loading
"Aiutaci a ritrovarti", campagna argentina per ritrovare i bambini scomparsi della dittatura
Diritti d'autore  DANIEL LUNA/AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

"Aiutaci a ritrovarti". È lo slogan di una campagna internazionale lanciata dall'Argentina. Si cercano 350 persone nate durante l'ultima dittatura militare.

E per la prima volta la campagna si rivolge a chi vive all'estero.

Questa iniziativa mira a raggiungere i nati nel Paese tra il 1974 e il 1983 e che sanno di essere adottati o hanno dubbi sulle proprie origini. Finora sono state scoperte 130 persone.

Così Pablo Grinspun, ambasciatore argentino presso l'UE: "Ci sono state violazioni sistematiche e massicce dei diritti umani da parte di un apparato repressivo dello Stato. Una delle principali metodologie era un piano sistematico di rapimenti forzati di persone che includeva l'appropriazione di bambini e neonati, sia perché erano bambini rapiti con i loro genitori o perché erano donne incinte che partorivano clandestinamente".

Uno di questi casi è quello di Guillermo Amarilla.

È nato in un centro di detenzione in Argentina nel 1980. La sua famiglia di lui non sapeva nemmeno che esistesse perché sua madre era incinta di solo un mese quando è stata rapita.

Dieci anni fa e dopo un test del DNA, si è riunito alla sua famiglia.

Guillermo Amarilla: "Abbiamo la verità tra le mani quando scopriamo chi erano i nostri genitori; impariamo a conoscere un mondo intero e incontriamo persone che ci accolgono a braccia aperte; con tanto affetto con tanto amore; ma conosciamo anche un altro storia che ha a che fare con la scomparsa dei nostri genitori naturali".

Il movimento è stato avviato dalle Abuelas de la Plaza de Mayo, nonne di Plaza de Mayo, che hanno iniziato a cercare i loro nipoti. Una volta ripristinata la democrazia, lo Stato argentino si unì a loro.

Chi ha dubbi sulla propria identità può chiedere aiuto in totale riservatezza in qualsiasi ambasciata o consolato argentino nel mondo.