Minacce a ex sindaco S.Gimignano, ipotesi funerale migrante

Fu fatta una colletta, indagini Cc seguono pista del razzismo
Fu fatta una colletta, indagini Cc seguono pista del razzismo
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - SAN GIMIGNANO (SIENA), 25 GIU - Indagini dei carabinieri per risalire all'autore della lettera anonima con minacce e insulti inviata all'ex sindaco di San Gimignano (Siena) e attuale governatore della Misericordia locale Giacomo Bassi, il quale è stato ascoltato oggi dagli inquirenti dopo la denuncia contro ignoti. La lettera sequestrata sarà oggetto di indagini. Le minacce sarebbero riconducibili al suo impegno contro il razzismo e a favore dell'integrazione degli immigrati. "Se qualcuno pensa di intimidirmi e di farmi recedere dai miei convincimenti etici si sbaglia di grosso...Piuttosto, caro scrittore, palesati e ne parliamo", scrive Bassi sul proprio profilo Fb pubblicando la foto della lettera anonima che ha consegnato ai carabinieri e che è stata sequestrata dopo la denuncia contro ignoti. Nei giorni scorsi la Misericordia di San Gimignano si era fatta carico insieme all'amministrazione comunale della sepoltura di un giovane immigrato deceduto suicida e, successivamente, promotrice di una raccolta fondi da destinare ai parenti del giovane. Questo episodio, è un'ipotesi, potrebbe aver scatenato la reazione di tenore razzista del mittente della lettera. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nelle acque siciliane va in scena l'esercitazione della Nato Dynamic Manta

Le notizie del giorno | 27 febbraio - Serale

Polonia, gli agricoltori protestano a Varsavia: "Uscire dal Green Deal dell'Ue"