ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Nuove sanzioni mirate contro il regime bielorusso di Lukashenko

Di Euronews
euronews_icons_loading
Nuove sanzioni mirate contro il regime bielorusso di Lukashenko
Diritti d'autore  Johanna Geron/JOH
Dimensioni di testo Aa Aa

L'Unione europea, in coordinamento con Stati Uniti, Regno Unito e Canada, ha imposto nuove sanzioni al regime del presidente bielorusso Alexander Lukashenko.

I ministri degli Esteri europei hanno approvato questo lunedì una nuova serie di sanzioni contro 78 individui e 8 entità e hanno dato il via libera all'adozione di sanzioni settoriali che colpiscono comparti come il petrolio e le banche.

Josep Borrell, che non ha escluso un quinto round di sanzioni, ha ammesso che tutti nel Paese saranno colpiti dalle sanzioni economiche, ma non c'è altro modo.

Cosi il capo della politica estera dell'UE: "Le sanzioni economiche, quando verranno prese influenzeranno fortemente la vita delle persone perché creeranno danni all'economia del Paese. Certo, non possiamo fare miracoli, questo è lo strumento che abbiamo".

Queste misure arrivano in risposta all'"atterraggio forzato e illegale" di un volo Ryanair che ha portato all'arresto del giornalista Raman Pratasevich e della sua fidanzata Sofia Sapega.

Il volo è partito da Atene e diretto a Vilnius. il ministro degli esteri greco Nikos Dendias ha detto a euronews che Atene sta esaminando l'opzione di un procedimento penale: "Non è contro l'economia bielorussa, è contro il regime bielorusso. Ciò che l'Unione europea sta cercando di fare è chiaramente sostenere la società bielorussa nei suoi sforzi per ripristinare la democrazia nel paese. Detto questo, abbiamo non dimenticata la questione del sequestro dell'aereo Ryanair. La Grecia, in quanto l'aereo, partito da Atene per Vilnius, sta valutando se debbano essere avviati procedimenti penali contro i responsabili".

L'intero pacchetto dovrebbe essere approvato anche dai leader europei nel corso della settimana in un vertice in cui si discuterà anche della relazione strategica con la Russia.