ULTIM'ORA
This content is not available in your region

>ANSA-IL-PUNTO/COVID: Sardegna, solo 4 casi e nessun morto

Di ANSA
Riapre Pronto soccorso Ss.Trinità Cagliari,attesi 77mila vaccini
Riapre Pronto soccorso Ss.Trinità Cagliari,attesi 77mila vaccini
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – CAGLIARI, 21 GIU – Resta bassa la curva dei contagi
in Sardegna: sono soltanto 4 i nuovi i casi di positività al
Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore (57.122 complessivamente
dall’inizio dell’emergenza) e nessuna vittima (1.485 in tutto).
In totale sono stati eseguiti 1.355.601 tamponi, per un
incremento complessivo di 829 test e un tasso di positività
dello 0,5%.
Il dato dei ricoveri ospedalieri segna 65 pazienti in area
medica (-3), mentre resta invariato il numero delle persone (5)
in terapia intensiva, dove non si registrano nuovi ingressi. Le
persone in isolamento domiciliare sono 2.422, mentre i guariti
ammontano a 53.145.
Intanto domani riprenderà il servizio di emergenza-urgenza al
Santissima Trinità di Cagliari, il più grande ospedale Covid
dell’Isola. “Con questa riapertura saranno tre i pronto soccorso
attivi nell’area di Cagliari: il Brotzu, quello dell’Aou di
Monserrato e il SS. Trinità – spiega il direttore sanitario dei
presidi ospedalieri cagliaritani dell’ATS, Sergio Marracini – ma
abbiamo anche la guardia medica di via Talete con cinque medici
in turno contemporaneamente per i codici bianchi e verdi, in
maniera da non intasare i pronto soccorso”.
Capitolo vaccini. In attesa di una nuova consegna di Pfizer con
un carico di 77mila dosi attese in settimana e dopo avere già
incassato ieri 21.400 dosi di Moderna e 4.000 Janssen, la
Sardegna prosegue la campagna vaccinale a tappe forzate. Come di
consueto si registrano per le giornate di domenica numeri più
bassi rispetto agli altri gironi: ieri sono stati somministrati
6.306 vaccini, di cui 3.673 prime somministrazioni e 2.633
richiami. Ora nell’Isola sono state inoculate complessivamente
1.204.825 dosi dall’inizio della campagna su 1.390.343
consegnate, cioè l’86,7% del totale. Dal report settimanale del
Governo, aggiornato al 18 giugno, emerge che ad essere più
indietro con le vaccinazioni è il personale scolastico al quale
era destinato il vaccino AstraZeneca: il 45,2% di questa fascia
di popolazione è ancora senza nemmeno una dose, il dato più alto
d’Italia. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.