EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Papa: dopo pandemia si punti a condizioni lavoro umane

'In nome di Dio, date vaccini'. Salario minimo e meno ore
'In nome di Dio, date vaccini'. Salario minimo e meno ore
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CITTA DEL VATICANO, 17 GIU - Nel 2020 c'è stata "una perdita di posti di lavoro senza precedenti". Lo ricorda il Papa nel videomessaggio in occasione della 109.ma Conferenza Internazionale del Lavoro. "Con la fretta di tornare a una maggiore attività economica, al termine della minaccia del Covid-19, evitiamo le passate fissazioni sul profitto, l'isolamento e il nazionalismo, il consumismo cieco", dice il Papa auspicando "un nuovo futuro del lavoro fondato su condizioni lavorative decenti e dignitose, che provenga da una negoziazione collettiva, e che promuova il bene comune", un lavoro "che sia umano". Il Papa chiede una particolare attenzione per le donne, per i lavoratori non protetti, per i migranti e chiede ai sindacati di occuparsi non solo dei pensionati ma anche di coloro che non hanno ancora diritti. Sulla proprietà privata dice che è "un diritto secondario" rispetto a quello della destinazione universale dei beni. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Europa, la stagione degli incendi: fiamme dal Portogallo alla Macedonia del Nord

Le notizie del giorno | 23 luglio - Mattino

Guerra in Ucraina: Kiev colpisce raffineria russa a Krasnodar, un morto a Belgorod e uno nel Donetsk