ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Taranto, una delle città dimenticate dal green deal europeo

euronews_icons_loading
Taranto, una delle città dimenticate dal green deal europeo
Diritti d'autore  ANDREAS SOLARO/AFP or licensors
Dimensioni di testo Aa Aa

Il benessere dei cittadini europei e le esigenze dell'industria sono uno dei temi affrontati in questa green week. Bruxelles punta all'obiettivo “inquinamento zero” per il 2050, ma quanto siamo lontani da questo obiettivo? Molto...

Prendiamo il caso della città di Taranto, nel sud Italia. Qui ha sede Ilva, il più grande polo siderurgico d'Italia, di proprietà del gruppo Arcelor-Mittal. Un'azienda da anni erutta diossina e altri prodotti dannosi per la salute con gravissime conseguenze per i bambini.

Favole sull'inquinamento

Spiega la dott.ssa Annamaria Moschetti: "L'Istituto superiore di sanità ha effettuato uno studio i cui risultati sono stati comunicati nel 2019 e risulta che i bambini che abitano più vicini agli stabilimenti industriali, rispetto ai bambini che abitano più lontano, hanno una riduzione del quoziente intellettivo di una decina di punti".

La scarsa attenzione dell'Ilva alle tematiche ambientali ha portato negli anni a disastri ambientali. Lunedì è arrivata la sentenza di primo grado del processo "Ambiente svenduto", che ha condannato gli ex proprietari a oltre 20 anni di reclusione, e a 3 anni e sei mesi l'ex governatore della regione Nichi Vendola.

Eppure nessuno sembra sapere davvero cosa fare con questa fabbrica che continua ad inquinare.

Dice Alessandro Marescotti, presidente di Peacelink e attivista ambientale: "E' ora di porre fine a questa agonia per sempre e sfruttare i fondi europei per disegnare percorsi di vera transizione ecologica con le migliori competenze. Dobbiamo davvero investire almeno 5 miliardi di euro a Taranto per reimpiegare i lavoratori Ilva. e mettere il futuro della città su di un progetto veramente sostenibile che abbia futuro".

L'inquinamento e i problemi ad esso associati pero', non sono un problema solo per Taranto.

I tanti malati di cancro sono a carico del sistema sanitario nazionale... il che significa che un ambiente sano sarebbe anche un buon affare per le finanze pubbliche, come spiega Genon Jensen, direttore del think tank HEALTH a Bruxelles : "Combattere l'inquinamento è importante. Il solo inquinamento atmosferico da gas di scarico, causa oltre 400.000 morti all'anno solo in Europa ed è del tutto prevenibile. Se riusciremo a mostrare che questi sono costi insostenibili per i sistemi sanitari nazionali, allora i cittadini capiranno e penso che avremo un maggiore sostegno da parte dell'Unione europea per approdare a politiche che affrontino e riducano effettivamente gli impatti sulla salute".

L'edizione 2021 della EU Green Week è un'opportunità per sensibilizzare tutte le parti interessate e i cittadini su come unire le forze per creare un ambiente privo di inquinamento e sostanze tossiche. Anche a Taranto.