EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Furto da mezzo mln hotel Forte Marmi, preso presunto autore

Colpo agosto 2020,rubato tra l'altro un orologio da 350.000 euro
Colpo agosto 2020,rubato tra l'altro un orologio da 350.000 euro
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - FORTE DEI MARMI (LUCCA), 20 MAG - Un colpo da mezzo milione di euro, messo a segno il 15 agosto scorso nella dependance di un hotel di lusso a Forte dei Marmi (Lucca), occupata da una coppia di turisti stranieri e da dove furono portati via un orologio Patek Philippe da oltre 350.000 euro, circa 20.000 euro in contanti, borse e borsoni di valore, gioielli e abiti di marca. Un furto per il quale ora i carabinieri hanno arrestato, in esecuzione di misura di custodia cautelare, uno dei presunti autori: si tratta di un trentenne residente in provincia di Monza, già conosciuto alle forze dell'ordine. Nei suo confronti, spiegano i militari in una nota, il gip ha emesso l'ordinanza mesi fa ma l'uomo si sarebbe reso latitante ed è stato rintracciato e fermato martedì scorso. Da quanto spiegato dagli investigatori il furto era avvenuto in pieno giorno. I ladri, almeno due, avrebbero approfittato dell'assenza dei due turisti, recatisi al mare: forzata la porta d'ingresso e aperta anche la cassaforte, avevano messo a segno il colpo. Sul posto erano poi intervenuti i militari della stazione di Forte dei Marmi e della compagnia di Viareggio le cui indagini si sono indirizzate sul trentenne perchè, identificato come l'uomo che aveva cercato di 'piazzare', nelle settimane successive al furto, nella zona di Monza, un orologio di lusso dello stesso modello di quello rubato nell'hotel del Forte dei Marmi, risultava somigliante con uno dei soggetti ripresi dalla videosorveglianza dell'albergo il giorno del colpo. A casa poi, nel corso di una perquisizione, gli sarebbero stati trovati borsoni e una cintura corrispondenti a quelli rubati oltre a una multa all'auto, di proprietà della compagna, fatta dalla polizia municipale di Forte dei Marmi nei giorni antecedenti al furto. E la stessa donna risultava aver preso alloggio in una struttura di un comune vicino al Forte nei due giorni antecedenti al colpo. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra a Gaza: tensione tra Israele e Hezbollah, Cuba si unisce alla causa del Sudafrica

Enrico Letta potrebbe essere l'asso nella manica di Macron nel gioco dei vertici dell'Ue contro l'estrema destra

Svizzera: in carcere per sfruttamento i membri della famiglia miliardaria Hinduja