ULTIM'ORA
This content is not available in your region

L'Europa sembra impreparata a gestire la prossima crisi dei migranti che si attende quest'estate

euronews_icons_loading
Lampedusa, Italy
Lampedusa, Italy   -   Diritti d'autore  ALBERTO PIZZOLI/AFP or licensors
Dimensioni di testo Aa Aa

Con l'avvicinarsi di un'altra estate, è previsto un altro grande afflusso di rifugiati in Europa.

E la leadership comunitaria sarà fondamentale nell'affrontare la questione, secondo l'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati Filippo Grandi.

L'incontro con il massimo diplomatico dell'Unione Europea, Josep Borrell, è avvenuto durante una visita di tre giorni a Bruxelles, il rappresentante delle Nazioni Unite afferma che l'Europa ha un ruolo essenziale da svolgere nel fornire assistenza umanitaria a coloro che ne hanno bisogno. Ma non tutti nella capitale belga sono d'accordo.

Jérôme Riviere, eurodeputato francese, Gruppo Identità e Democrazia: "Dobbiamo dire, guardate, l'Europa ha molti problemi da affrontare, specialmente alla fine di questa crisi covid. E stiamo dicendo molto gentilmente a queste persone, non potete entrare illegalmente. E se volete farlo illegalmente, non c'è modo che possiate restare legalmente qui".

Lunedì Grandi ha anche incontrato la Commissaria per gli Affari interni Ylva Johansson, e ha detto che ci deve essere più solidarietà europea quando si ricollocano i rifugiati,

L'isola italiana di Lampedusa ad esempio, ha visto migliaia di migranti arrivare su barche nel fine settimana.

Cosi' Saskia Bricmont, eurodeputata belga, gruppo Verdi / ALE: "L'Europa deve mostrare solidarietà e organizzare la ricollocazione dei migranti in tutta Europa e che tutti gli Stati membri prendano realmente ed efficacemente la loro parte, ma anche che l'UE finanzi questa ricollocazione e non solo politiche di rimpatrio, esternalizzazione delle sue politiche migratorie.

L'ultima proposta della Commissione sulla migrazione deve ancora essere concordata e con una nuova ondata di migranti attesa da paesi come l'Afghanistan e la Libia, Bruxelles deve trovare presto una via da seguire.