Covid, legittima sanzione a dipendenti senza mascherina

Giudice monocratico Ancona respinge ricorso lavoratori Conerobus
Giudice monocratico Ancona respinge ricorso lavoratori Conerobus
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ANCONA, 16 APR - E' legittima la sanzione disciplinare comminata a due dipendenti dalla società di trasporti Conerobus spa, perché avevano svolto dei turni di servizio senza indossare la mascherina prescritta. Lo ha stabilito il giudice monocratico del Tribunale civile di Ancona, in funzione di giudice del lavoro, che ha rigettato la domanda di annullamento delle sanzioni presentata dai due lavoratori. "Le sanzioni - spiega Muzio Papaveri, presidente di Conerobus spa, che è stata assistita dallo studio Massimo Malena e associali - consistono nella sospensione di un giorno di lavoro per ogni turno di servizio" in cui i dipendenti non avevano rispettato le norme anti covid. E quindi "un turno e un giorno di lavoro per uno e due turni e due giorni per l'altro". No comment sulle motivazioni della mancanza di mascherina durante il lavoro: "ci sono tante persone che non rispettano le regole, quando vanno in treno o in autobus", osservando che comunque "due dipendenti che non rispettano le regole su 390 ci possono stare. Noi avevano attivato tutte le procedure per essere in regola con i vari Dpcm". I fatti risalgono all'autunno scorso. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: Kiev, colpita una nave russa della flotta del Mar Nero in Crimea, Mosca nega

Ungheria: al via la campagna elettorale in vista delle europee e comunali del 9 giugno

Kosovo: referendum per rimuovere 4 sindaci di etnia albanese