ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Tognoli: Sala, considerato dai milanesi uno che c'era sempre

Il sindaco, città ha saputo rialzarsi grazie a persone come lui
Il sindaco, città ha saputo rialzarsi grazie a persone come lui
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – MILANO, 07 MAR – Carlo Tognoli per i milanesi era
“uno che c‘è sempre”, questo probabilmente è “uno dei più bei
complimenti che possano essere rivolti ad un sindaco di Milano”. Lo ha detto il primo cittadino del capoluogo lombardo,
Giuseppe Sala, nel corso del suo intervento alla cerimonia
funebre svoltasi a Palazzo Marino, per la scomparsa di Tognoli.
L’ex sindaco di Milano per Sala era “uno che c’era sempre per
chi aveva bisogno, per chi era senza lavoro, per chi aveva un
problema, per gli industriali, per i tranvieri, per gli artisti
e i teatranti”. Tognoli “c’era sempre per tutti – ha aggiunto Sala -, con la
sua conoscenza della città e per la capacità tutta sua di far
muovere la macchina del Comune. È stato la dimostrazione di
quanto si riesce a fare se si è mossi da un vero ed effettivo
amore per Milano”. Alla cerimonia per ricordare l’ex sindaco e ministro Carlo
Tognoli, scomparso venerdì all’età di 82 anni anche Gabriele
Albertini, Giuliano Pisapia, oltre al sottosegretario alla
Presidenza del Consiglio Bruno Tabacci. Presenti, tra gli altri, il prefetto di Milano, Renato
Saccone, il questore Giuseppe Petronzi, l’onorevole Alessandro
Colucci (Noi con l’Italia) e il vice sindaco di Milano, Anna
Scavuzzo. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.