ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Comunali: spettro Covid in Sardegna,defezioni tra scrutatori

A Quartu S.Elena non si presentano 12 presidenti di seggio
A Quartu S.Elena non si presentano 12 presidenti di seggio
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – CAGLIARI, 25 OTT – Si vota dalle 7 di questa mattina
nei 156 Comuni della Sardegna chiamati ad eleggere il sindaco e
il nuovo Consiglio comunale, ma con lo spettro del Covid e
un’affluenza che si preannuncia bassissima.
La Regione Sardegna ha confermato le elezioni in piena seconda
ondata del virus, ma molti scrutatori e presidenti di seggio
hanno rinunciato.
Soltanto ieri la Sardegna ha registrato 329 nuovi contagi, 12
ricoveri in più e tre morti. Facile ipotizzare che molti
elettori resteranno a casa per il timore del contagio.
A Quartu Sant’Elena, terza città della Sardegna per numero di
abitanti, ieri all’insediamento dei seggi non si sono presentati
12 presidenti di seggio e una ventina di scrutatori, che sono
stati rimpiazzati con altri che avevano presentato domanda.
Situazioni analoghe, ma con numeri minori, in altri centri
dell’isola.
Nuoro a parte – unico capoluogo di provincia al voto – è sfumata
la possibilità che gli elettori positivi al coronavirus, in
quarantena o in isolamento fiduciario possano votare da casa: la
legge nazionale, infatti, consente il voto domiciliare per
queste categorie di persone solo se vivono in un Comune dove è
presente un Covid hospital, quindi solo Nuoro. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.