EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Maltempo: 1.500 persone isolate in Valle d'Aosta

Dopo crollo ponte Gaby e frane su strade regionali
Dopo crollo ponte Gaby e frane su strade regionali
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - AOSTA, 03 OTT - Sono circa 1.500 le persone rimaste isolate in Valle d'Aosta a seguito dei danni provocati dall'ondata di maltempo. La situazione più grave riguarda la valle del Lys, dove nel comune di Gaby è crollato il ponte sulla strada regionale a metà del paese, non lontano dal municipio. Per questo la parte alta di Gaby e i due comuni più a monte, Gressoney-Saint-Jean e Gressoney-La-Trinité, non sono raggiungibili. "C'è però una stradina secondaria che si può percorrere in caso di emergenza", assicura il sindaco di Gaby, Francesco Valerio. "Al momento sul territorio non abbiamo grandi criticità, al di là di piccoli smottamenti e piccole erosioni da parte dei torrenti", aggiunge il primo cittadino di Gressoney-La-Trinité, Alessandro Girod. E' isolato anche il comune di Champorcher, dopo la caduta di massi e acqua sulla strada regionale che porta in paese. "Sono 250-300 i residenti" bloccati, spiega il sindaco, Alice Chanoux. A Cogne la frazione di Lillaz è accessibile solo da una strada sterrata mentre - riferisce il primo cittadino, Franco Allera - sono in corso i lavori per rendere raggiungibile di nuovo la Valnontey. Sono invece state riaperte le strade regionali per il comune di Ollomont e la località di Saint-Barthelemy (comune di Nus), dopo che alcuni alberi sradicati avevano invaso le carreggiate. A Chatillon sono cadute pietre sulla strada dell'envers e la Dora Baltea è esondata nei prati al ponte di Pontey. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Migranti: cinque morti in un naufragio al largo delle Isole Canarie, 68 in salvo

Cori razzisti, la Serbia minaccia di abbandonare gli Europei di calcio

Guerra in Ucraina, l'Onu cerca una tregua olimpica: cosa sono le "Ekecheiria" dell'antica Grecia