EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Coronavirus: con lockdown cresciuti esports e videogame

Rapporto IIDEA, senza sport tradizionali boom giochi competitivi
Rapporto IIDEA, senza sport tradizionali boom giochi competitivi
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 21 SET - La pandemia da coronavirus, e il conseguente lockdown, hanno fatto registrare un netto aumento del tempo dedicato ai videogames da parte degli appassionati che hanno sopperito alla mancanza degli sport tradizionali con gli esports, ossia i videogiochi competitivi. A rivelarlo è il nuovo rapporto sugli esports pubblicato oggi da IIDEA, l'associazione nazionale di categoria, in collaborazione con Nielsen. Secondo i dati, gli appassionati, che in Italia nel 2019 sono cresciuti del 20% raggiungendo 1,4 milioni, hanno quasi raddoppiato il tempo dedicato ai videogiochi per Pc (+48%) e console (+42%), più di quanto sia successo con tv e film in streaming (+45%). Nel 44% dei casi è stato di più il tempo dedicato a guardare esports online. In generale, il 38% degli "avid fan", appassionati che seguono i videogiochi competitivi almeno una volta al giorno, ha guardato esports in sostituzione degli sport tradizionali. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Corea del Nord: il 18 giugno Putin a Pyongyang da Kim Jong-un, è la prima volta dal 2000

Le notizie del giorno | 17 giugno - Pomeridiane

La Cina donerà due panda all'Australia: l'annuncio di Li Qiang in visita allo zoo di Adelaide