ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Bracciante, capi ci chiamavano 'animali'

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Verbale,' usavano parole come negro... e animale'
Verbale,' usavano parole come negro... e animale'
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – MILANO, 26 AGO – “Mi ha detto che siamo dei
poveracci africani che non hanno niente, poi mi ha spintonato
violentemente provando a buttarmi fuori dall’ufficio e mentre mi
spingeva continuava a venirmi sulla faccia e continuava ad
urlare e sputacchiarmi in faccia”. E’ il racconto del
trattamento ricevuto da uno dei ‘capi’ di Mohamed, uno dei circa
100 braccianti extracomunitari secondo la procura di Milano
sfruttati e pagati 4,5 euro all’ora. Il verbale è agli atti dell’inchiesta che un paio di
settimane fa ha portato al sequestro di StraBerry, l’azienda
modello nel milanese con serre fotovoltaiche per coltivare
fragole, mirtilli, lamponi e more e a indagare 7 persone tra cui
il fondatore Guglielmo Stagno d’Alcontres. Lo straniero,
riferendosi in particolare a due dei capi, ha spiegato che
“erano molto offensivi, sempre, usavano parole come coglione,
negro di merda, animali”. (ANSA)

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.