ULTIM'ORA
This content is not available in your region

L'Ucraina contro la giustizia politicizzata

euronews_icons_loading
Picture
Picture   -   Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Migliaia di persone sono scese in piazza nelle città di tutta l'Ucraina per protestare contro la condanna a sette anni inflitta all'attivista Serhiy Sternenko da un tribunale di Odessa il 23 febbraio. Ufficialmente, Sternenko è stato incarcerato per il rapimento di un politico locale nel 2015. I critici affermano che è stato preso di mira per il suo attivismo pro-ucraino e per la sua posizione anti-corruzione. Per molti ucraini, il suo caso riflette le preoccupazioni più ampie sulla presunta politicizzazione del sistema giudiziario del paese e sulla continua influenza delle figure filo-Cremlino all'interno dell'establishment politico ucraino. Attivista per i diritti umani o fanatico nazionalista?

Così l'attivista Konstantin Reutskyi: "Sono gli stessi processi politici che abbiamo avuto nel 2014. La gente chiede riforme ma i leader più importanti le sabotano e le rimandano. Perché non sono interessati (alle riforme). Quindi la gente non ha altro da fare che cercare di far sentire la propria voce".

Sternenko è sotto gli occhi dell'opinione pubblica da diversi anni e ha spesso suscitato polemiche. Inizialmente è salito alla ribalta come capo del ramo di Odessa del settore nazionalista ucraino di estrema destra, settore destro,. È stato attivamente coinvolto negli sforzi per prevenire un'acquisizione guidata dal Cremlino della città portuale nella primavera del 2014 durante la fase iniziale delle operazioni russe.