ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Cinema: l'italiano "Sole" vince come miglior rivelazione agli European Film Awards

euronews_icons_loading
Screengrab
Screengrab   -   Diritti d'autore  from Euronews video
Dimensioni di testo Aa Aa

Con la sua opera prima, intitolata "Sole", il 37enne regista italiano Carlo Sironi vince il premio come miglior rivelazione europea alla 33esima edizione degli European Film Awards (EFA).

A coronamento della cerimonia di premiazione, virtualmente tenutasi a Berlino, il riconoscimento è stato assegnato dai membri della European Film Academy e della Federazione internazionale dei critici cinematografici (FIPRESCI).

"Cerco di dare l'idea che questa storia possa accadere ovunque - dice il vincitore ai microfoni di Euronews - la mia attenzione è stata quella di non lavorare troppo sul folklore italiano della storia, questa piccola città sul mare potrebbe essere nel nord della Francia, oppure ovunque, è questa l'atmosfera che ho cercato di dare alla storia".

La pellicola narra la storia di Lena, una ragazza polacca incinta pronta a vendere il suo bambino in Italia, e di Ermanno, giovane scapestrato che accetta di fingersi il padre del nascituro quando suo zio decide di comprarlo.

from Euronews video
Screengrabfrom Euronews video

Per il regista, oggi, l'idea di cinema nazionale non è più essenziale.

"Non dobbiamo dimenticare le nostre condizioni cinematografiche a livello nazionale, è impossibile dimenticarle del tutto ma i film viaggiano molto più di prima.

Ora, per me è possibile vedere film da tutta Europa, da tutto il mondo: trent'anni fa era impossibile, penso che i registi oggi ricevano molte più influenze di prima ed è semplicemente una cosa grandiosa".

Gli altri cinque film che hanno ricevuto una nomination provenivano da Francia, Lituania, Bosnia, Paesi Bassi e Paesi del Benelux, a testimonianza della varietà e della qualità della produzione cinematografica europea.